“Cura di sé, cura del mondo” è il titolo del secondo incontro residenziale organizzato dall’Associazione per la decrescita presso l’Eremo di Calomini a Fabbriche di Vergemoli (Lucca), nel cuore verde della Garfagnana. L’incontro inizierà la sera di venerdì 28 giugno e si concluderà con il pranzo di domenica 30 giugno 2024. E’ il secondo anno che  proponiamo un incontro nell’ambito del percorso “Come reincantare il mondo” all’Eremo di Calomini, godendo della presenza e dell’ospitalità dell’eremita Fratel Benedetto Doni; vorremmo infatti che quello di giugno all’Eremo diventasse un appuntamento annuale che ci aiuti in un cammino di crescita personale e collettiva e di connessione col circostante che ci permetta di fondare su solide basi il nostro impegno per la trasformazione eco-sociale.

Il progetto della decrescita, infatti, richiama una trasformazione profonda del nostro immaginario e delle nostre pratiche che richiede, secondo Latouche, un certo “reincanto del mondo”. Un percorso che può seguire diverse vie: un certo modo di rileggere il Sacro, il confronto con le diverse tradizioni spirituali, il rapporto con la natura e con la bellezza. Adotteremo dunque un approccio plurale, basato su modalità sia esperenziali che di approfondimento teorico: incontri e discussioni con esperti, meditazione, letture, riscoperta delle relazioni con la natura, con alcune espressioni artistiche.

 Il tema che abbiamo scelto per quest’anno è il tema della cura. Cercheremo di declinarlo da diversi punti di vista. Saverio Marchignoli, che insegna Filosofie dell’India all’Università di Bologna, ci aiuterà ad inquadrare il tema della cura di sè tra Oriente e Occidente. La cura rappresenta, nella cornice della decrescita, anche un nuovo modo di fare economia, che  indagheremo a partire da un intervento di Adriana Maestro, autrice e direttrice della Scuola di Economia Trasformativa.  Marina Marcolini, e  Francesco Zevio, autori e docenti, ci guideranno invece in un’esperienza di immersione in natura anche attraverso la pratica della lettura. Discussioni e lavori di gruppo accompagneranno ogni presentazione. Momenti conviviali e di cammino, esperienze e pratiche meditative, che proporremo col supporto di alcuni di noi oltre che di Fratel Benedetto, completeranno il programma. Il tutto in una cornice naturale mozzafiato e in un contesto di relazioni improntate alla semplicità e alla convivialità, nel tentativo di costruire insieme un nuovo immaginario e nuove pratiche di attivismo e di cura politica.

La partecipazione è limitata ad un massimo di 30 persone. Per l’iscrizione, si prega di compilare questo form.

Per altre informazioni, potete contattare Elena (bertoli.elena65@gmail.com, tel. 3386504192) oppure Lucia (luciagiovannetti@libero.it, tel. 3393738895 ore pomeridiane).

Qui di seguito il programma dettagliato con info logistiche e costi, scaricabile a questo link.

Locandina Calomini 24