Traduzioni

Le impossibilità dell’economia circolare

E’ appena stato pubblicato un volume dell’Agenzia Federale Tedesca dell’ambiente su “Le impossibilità dell’economia circolare. Separando le aspirazioni dalla realtà”, che espone e analizza i limiti dell’economia circolare per come è comunemente intesa.  Il volume (in inglese) è disponibile a questo link. Le idee chiave dei diversi capitoli sono state raccolte in questa infografica. A

Traduzioni

Recensione del libro: Il futuro è la decrescita

Di Timothée Parrique. Traduzione di Susanne Giovannini, del Gruppo Internazionale. Articolo originale a questo link. Il libro si può acquistare a questo link. PDF della traduzione a questo link. È il meglio che la letteratura sulla decrescita abbia da servire su un piatto d’argento. Questo è il modo in cui descriverei: The Future is Degrowth:

Recensioni

La Strategia di bioeconomia è sostenibile? Territori, impatti, scenari

Condividiamo  la pubblicazione del testo “La Strategia di bioeconomia è sostenibile? Territori, impatti, scenari”, sulla Collana Ricerche e Studi Territorialisti, diretta da Filippo Schilleci. Il testo è stato redatto dai promotori dell’Osservatorio Interdisciplinare sulla Bioeconomia ed è scaricabile gratuitamente a questo link: http://www.societadeiterritorialisti.it/wp-content/uploads/2016/01/Ricerche-e-Studi-Territorialisti_Vol.-8_La-Strategia-di-bioeconomia-e-sostenibile.pdf **** Da alcuni anni nel mondo della politica e dei media, avanza incalzante

Recensioni

La città oltre la crescita

E’ uscito “La città oltre la crescita. Un dibattito internazionale per trasformazioni urbane ecologiche e sociali”, il nuovo libro di Karl Krähmer e Silvio Cristiano, con prefazione di Elena Ostanel e postfazione di Nadia Carestiato, per la collana “Transizioni. Decrescita, giustizia, ecologia politica” di Castelvecchi. A partire da un vivace dibattito internazionale, questo libro riflette

Recensioni

Re Mida. La mercificazione del pianeta.

All’inizio della “grande accelerazione” nel secondo dopoguerra avevamo temuto che la nostra specie sarebbe finita contaminata dalle radiazioni nucleari. Poi abbiamo scoperto la letalità delle sostanze chimiche e degli inquinamenti industriali. Più recentemente abbiamo pensato che l’apocalisse sarebbe giunta dal cielo con il surriscaldamento dell’atmosfera provocato dai gas climalteranti. Infine, abbiamo temuto che la morte