Maestre e maestri, professoresse e professori che hanno sottoscritto la Lettera per una riforma in chiave ecologica della scuola stanno organizzando e tenendo nelle proprie classi le “Lezioni ecologiche”. Si tratta di sospendere in alcune ore, previa comunicazione alla scuola e agli organi collegiali, in maniera coordinata, simultanea e ripetuta nel tempo, le lezioni dedicate allo specifico delle discipline insegnate, per affrontare con bambin* e ragazz* temi e argomenti ecosistemici in ottica transdisciplinare e in modo da far emergere le problematiche dell’interrelazione tra esseri umani e mondo naturale.

Il primo ciclo delle lezioni si è svolto nella settimana dal 18 al 23 marzo e ha visto la partecipazione di 37 docenti di istituti di ogni ordine e grado sparsi su tutto il territorio italiano e ha coinvolto quasi 1000 studentesse e studenti.

Gli insegnanti che aderiscono a questi cicli di “lezioni” si impegnano a documentare e a mettere a disposizione metodi e contenuti culturali in modo da poter confrontare le pratiche e dimostrare così, nei fatti, che affrontare diversamente gli insegnamenti disciplinari canonici è possibile.

In questa cartella è possibile consultare tutto il materiale relativo alle Lezioni Ecologiche e alle loro restituzioni.

Del gruppo Alfabeti Ecologici, della Lettera alle scuole, delle Lezioni Ecologiche e del loro andamento si è parlato in una conferenza stampa alla Camera il giorno 8 aprile scorso (qui la locandina e qui la registrazione), grazie al coinvolgimento attivo delle deputate Ilaria Fontana (M5S) e Luana Zanella (Alleanza Verdi e Sinistra), che hanno fortemente supportato l’iniziativa.