VIII CONVEGNO E RADUNO INTERNAZIONALE Economia della Felicità Domenica 2 ottobre

2 ottobre 2016

Teatro Verdi, Via Ghibellina, Firenze, FI, Italia
Indicazioni stradali

banner_facebook_eco_fel

Per la prima volta in Italia si terrà l’VIII edizione della conferenza internazionale per ripensare il sistema globale verso economie locali al servizio delle persone e del pianeta.

 

In occasione della Giornata della Nonviolenza, si terrà a Firenze il 2 ottobre 2016, al Teatro Verdi, la Conferenza Internazionale “L’Economia della Felicità”. L’ evento è organizzato da Local Futures – Economics of Happiness, organizzazione non profit impegnata nel ripensamento degli attuali modelli di pensiero e nella tutela della diversità culturale, e Mani Tese, ONG impegnata da oltre cinquant’anni a contrastare la fame e gli squilibri Nord/Sud del mondo.
La conferenza italiana rappresenta l’ottava di una serie di fortunate edizioni dell’International Economics of Happiness Conference svoltesi in precedenza in Australia, USA, India, Korea, Inghilterra. Un vero e proprio movimento a livello internazionale per ripensare il significato e gli effetti negativi della globalizzazione e per esplorare le alternative della decrescita e della localizzazione. Helena Norberg-Hodge, autrice del libro Ancient Futures tradotto in 42 lingue e regista del famoso e premiato documentario “L’Economia della Felicità”, è l’anima di questo movimento culturale. E’ considerata tra le 8 attiviste ambientali più importanti al mondo, vincitrice del Right Livelihood Award e del Goi Peace Award.
“Ogni governo ha sostenuto le grandi banche, i grandi business e le corporation internazionali a scapito delle economie nazionali, regionali e locali – ha dichiarato Helena Norberg-Hodge – E questo è il fulcro di quello che conidero sbagliato. Dobbiamo far sì che gli affari e le banche siano sottoposti a un genuino controllo democratico e subordinati ai limiti ecologici. Le economie locali ricostruiscono le nostre connessioni, i solidi legami tra persone e tra persone e mondo naturale. E sono proprio queste connessioni che sono essenziali non solo per il nostro vero benessere ma anche per la nostra sopravvivenza!”
Durante il convegno si discuteranno e condivideranno le strategie necessarie per allontanarsi da un’economia della crescita guidata dalle multinazionali e muoversi verso economie locali al servizio delle persone e del pianeta. L’evento sarà anche un’occasione per scoprire le iniziative che hanno luogo in tutto il mondo per riappropriarsi delle economie, comunità e ambienti naturali.
“L’economia della felicità” rappresenterà inoltre l’avvio, anche in Italia, di una rivoluzione culturale che ha nel manifesto l’Alleanza Internazionale per la Localizzazione e l’Economia della felicità i suoi principi di base.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *