Articoli

Oltre Polany … Monete alternative, politica ed economie di cura dei beni comuni.

PRIMA PARTE –           1. Monete alternative e Reti di Scambio e Credito Comunitario. L’analisi delle relazioni che si possono stabilire tra alcuni tipi di monete alternative,  le economie indirizzate alla cura dei beni comuni (cioè le economie pubbliche, solidali ed ecologiche), e gli organi di governo politico, specialmente locali, costituisce l’oggetto principale di questo

Articoli Recensioni

Un orizzonte di pensiero

  Indubbiamente, non c’è idea più radicalmente antagonista di quella di una società della decrescita, perché mette in discussione la stessa nozione di sviluppo inteso come grido di guerra lanciato dal “primo mondo” contro i popoli sbrigativamente definiti “sottosviluppati”, cioè primitivi e inferiori. La controprova è che i movimenti che sostengono l’allentamento della presa dell’economia

Eventi

VIII CONVEGNO E RADUNO INTERNAZIONALE Economia della Felicità Domenica 2 ottobre

2 ottobre 2016

Per la prima volta in Italia si terrà l’VIII edizione della conferenza internazionale per ripensare il sistema globale verso economie locali al servizio delle persone e del pianeta.   In occasione della Giornata della Nonviolenza, si terrà a Firenze il 2 ottobre 2016, al Teatro Verdi, la Conferenza Internazionale “L’Economia della Felicità”. L’ evento è

Articoli Documenti

Breve guida alla lettura del testo e traduzione in Italiano dell’Accordo di Parigi

  A Venezia, a seguito della marcia per il clima del 29 novembre scorso, è sorto un movimento che vuole continuare a tenere alta l’attenzione sul tema del clima che ha prodotto una “Breve guida alla lettura del testo e la traduzione in Italiano del documento finale dell’Accordo di Parigi >> scarica il testo

Articoli

SERGE LATOUCHE, “L’economia è una menzogna”

RECENSIONE: In questo libro l’economista e filosofo francese SERGE LATOUCHE, considerato uno dei padri della teoria della DECRESCITA, viene intervistato da tre studiosi, l’economista Didier Harpagès,  il filosofo dell’urbano Thierry Paquot,  e Daniele Pepino del Gruppo Abele. Il titolo dell’edizione italiana è diverso da quello originario   francese, molto distaccato (“ Itineranza. Dal terzomondismo alla Decrescita”)

Conferenze Eventi

RIGENERARE IL FUTURO. OLTRE LA CRESCITA OLTRE IL PATRIARCATO. Seminario di studi sui movimenti sociali per la decrescita, l’ecologia, il femminismo

Dal 5 al 6 novembre 2015

Parma 5-6 novembre 2015 Negli anni difficili della “crisi economica e finanziaria” il pensiero mainstream ha continuato senza posa ad invocare politiche e ricette basate sul rigore e l’austerità per rilanciare la crescita come unica possibilità di salvezza e speranza per il domani. Eppure da qualche decennio studi e ricerche hanno sempre più messo in

Conferenze Eventi

DEBITO E DEMOCRAZIA IN EUROPA conferenza di SERGE LATOUCHE

5 novembre 2015 ore 20.30

Parma 5 novembre 2015, h. 20.30 Centro Congressi Camera di Commercio, Via Verdi 2 (Sala Aurea) DEBITO E DEMOCRAZIA IN EUROPA   con Serge Latouche Professore emerito di Scienze economiche all’Università di Paris-Sud (Orsay) e all’Institut d’études du devoloppement économique et social (IEDES) di Parigi   Intervengono Alberto Castagnola, economista, Ass. per la decrescita, Comune-info Debito,

Scuole

2015 “Tra sostenibilità e sussistenza: ripensare il lavoro ripensando la città e il territorio” Scuola estiva sulla transizione alla decrescita – Torino

PROGRAMMA COMPLETO ED EVENTI APERTI La transizione verso una società della decrescita richiede l’invenzione di una forma di “sussistenza moderna”, come la chiamava Ivan Illich. Il superamento del lavoro produttivo e salariato tradizionale verso una forma di esistenza composta da una pluralità di attività (produzione e autoproduzione, riproduzione e cura, scambio e condivisione, socialità e

Articoli

Giorgos Kallis: Sì, una prosperità senza crescita è possibile

Nel nostro ultimo libro pubblicato in inglese “Decrescita: Un Vocabolario per una Nuova Era” (“Degrowth, a vocabulary for a new era“, ancora non edito in Italia ndr), non solo sosteniamo che la crescita economica stia diventando strutturalmente più difficile da perseguire nelle economie avanzate, ma anche che essa sia socialmente ed ecologicamente insostenibile. Il clima