Pensare la Decrescita dopo l’emergenza sanitaria


a cura del Nodo Lombardo della Decrescita, maggio 2020

La drammatica crisi attuale si è contraddistinta per l’evidente inadeguatezza della classe dirigente di tutti i paesi interessati dalla pandemia nell’affrontare la situazione emergenziale, sia nei suoi risvolti sanitari sia nelle sue implicazioni economiche. Ma, al di là delle responsabilità di singoli centri decisionali e agenzie tecniche-sanitarie, la crisi ha mostrato soprattutto gli enormi spazi lasciati scoperti per decenni dall’inazione politica che oggi richiede una risposta dal basso in grado rimettere in discussione le dinamiche patologiche dell’attuale cultura politica, economica e finanziaria.

Occorre un segnale chiaro del fatto che l’emergenza COVID19 non ha fatto altro che esasperare e rendere più visibili le negligenze e le omissioni generate da un sistema interamente costruito sulla crescita, insostenibile e autoreferenziale, esito di un paradigma di cui oggi vediamo alcuni degli effetti più prossimi e rovinosi, ma che di fatto mostra le corde da tempi lontani.

>>> per leggere il documento completo trovate qui a destra il pdf tra i materiali scaricabili

Lascia un commento