Iscrizioni aperte per la scuola della Rete di Reti

Si terrà a Roma, dal 17 al 21 settembre 2019, nel parco dell’Ex Ospedale Psichiatrico di S.M. della Pietà

Dopo la prima edizione del 2018 a Venaus, in Val di Susa, torna la scuola estiva organizzata dalla Rete di Reti, il laboratorio aperto che dal 2017 sta mettendo insieme varie realtà accomunate dall’attenzione per la sostenibilità sociale, ecologica ed economica e dalla voglia di un cambiamento rispetto all’attuale crisi sistemica.

Scuola estiva 2019 “Quale sostenibilità per quali comunità?”

Sito web: http://www.retedireti.org/scuola-estiva/

Da martedì 17/9 (arrivi lunedì sera per i ‘fuori Roma’) a sabato 21/9, cinque giornate di studio e di confronto sul tema “Quale sostenibilità per quali comunità?”. La Scuola si terrà presso l’Ex Lavanderia all’interno del parco dell’Ex Ospedale Psichiatrico Santa Maria della Pietà, Padiglione 31, Monte Mario, Roma.

Destinatari: ricercatori, ricercatrici e attivist* delle componenti di Rete di Reti, studenti ed altr* attivist* interessat* ai temi della Scuola. La Scuola è organizzata da Rete di Reti. Ai corsisti saranno forniti per tempo materiali didattici, analisi di caso studio, piccole antologie di testi.

Programma – FORMAT delle giornate:
• Mattina: un intervento di inquadramento generale da parte di RdR + 1 intervento che porta un’esperienza concreta + intermezzi facilitati esperienziali
• Pomeriggio: workshop correlati ai temi della mattina (anche su proposte dei partecipanti).

Sono previste:
3 giornate tematiche + una giornata di contatto con le esperienze territoriali + giornata finale EDSC/Ecolise
Giornata I: Cosa è Comunità
Giornata II: Cosa è Sostenibilità
Giornata III: Esperienze territoriali
– spazi comuni occupati a rischio sgombero (come il posto in cui saremo)
– esperienze di economia locale sostenibile
Giornata IV: sperimentazione del Confederalismo Democratico nel Rojava
– inquadramento generale: Bookchin e Ocalan
– esperienza: rappresentanti comunità curda Roma/italia
Giornata V: EDSC – European Day of Sustainable Communities 2019 di ECOLISE (c/o CAE – Città Altra Economia)

Martedì mattina: plenaria di confronto con le componenti di Rete di Reti e di ascolto degli ‘allievi’.
Venerdì pomeriggio: gli ‘allievi’ preparano gli workshop di sabato sulle tematiche della Scuola aperti ai partecipanti della EDSC e della Festa del Movimento della Decrescita.

Serate:
Convivio e aggregazione per gruppi ‘misti’ territoriali, prefigurazione dei rapporti unitari a livello locale delle componenti di RdR.

Costi

Sono previste tre fasce di contributo:
– Attivisti scollocati* – 100€
– Attivisti – 200€
– Attivisti donatori: 200€ + donazione a scelta
– Costo iscrizione singole sessioni: 50€

Per attivisti ‘scollocati’ s’intende chi non ha un lavoro continuativo – e quindi con basso potere di acquisto o investimento – che è assiduamente impegnato nello studio o nell’attivismo ecologico e sociale.
In base alle iscrizioni ‘piene’ e le donazioni, si valuterà il numero di quote calmierate che la Scuola potrà “permettersi” per garantire l’auto-sostenibilità dell’evento.
Inoltre volontari e staff saranno non paganti.

Lascia un commento