Articolazioni e linee di lavoro dell’associazione.

I gruppi di lavoro dell’Associazione sono articolazioni interne/esterne volte a favorire la collaborazione su singoli temi e progetti tra persone dell’associazione e persone di altre realtà, associazioni, territori.

I seguenti sono i gruppi attivi o in corso di attivazione:

 

SITO E COMUNICAZIONE

Il gruppo si occupa della gestione del sito, della pubblicazione di materiale on line (articoli, interventi, saggi, foto, video) nonché della promozione degli eventi e delle iniziative dell’Associazione (Conferenze, scuole, attività editoriali).

Ne fanno parte: Dalma Domeneghini, Marco Deriu, Luca Lazzarato, Martina Zanatta, Maurizio Ruzzene

 

DECRESCITA, LAVORO ED ECONOMIA SOLIDALE

Il gruppo si occupa di riflettere sulla crisi del lavoro e sugli effetti del precariato in una società di crescita e sulle possibili e molteplici attività che caratterizzeranno una società della decrescita. Quali trasformazioni del senso e delle forme del lavoro si possono intravvedere in questa prospettiva? Quali possibili proposte e iniziative?

Ne fanno parte: Ferruccio Nilia, Gianni Ferrara, Mauro Teti, Mauro Bonaiuti, Maurizio Ruzzene, Marina Salvato

 

DECRESCITA, FINANZA ALTERNATIVA E MONETE LOCALI

Il gruppo si occupa di riflettere sul potere che il denaro è arrivato ad occupare nella società contemporanea e sulle possibilità di riappropriazione sociale delle istituzioni monetarie al fine di garantire una necessaria autonomia di finanziamento e di funzionamento delle economie pubbliche e della cura dei beni comuni, del lavoro e delle comunità.

Ne fanno parte: Maurizio Ruzzene, Roberto Cargnelli, Massimo Cacciari, Helen Ampt, Teodoro Criscione

 

TERRITORIO, AGRICOLTURA E AMBIENTE

Il gruppo si occupa di riflettere sulle trasformazioni e il degrado del territorio operati sulla base dell’ideologia della crescita economica e di un insostenibile sprowl urbano. Si occupa inoltre di mettere in luce i percorsi e le prospettive di un’agricoltura biologica, delle esperienze di orti urbani, e più generale della ricostruzione di un rapporto più sostenibile tra città e campagna.

Ne fanno parte: Fabiano Miceli, Lucia Piani, Auretta Pini, Luca Lazzarato, Gianni Tamino, Paolo Cacciari

 

RICERCA, SAPERI E FORMAZIONE

Il gruppo si occupa di riflettere sulla crisi dei paradigmi culturali e scientifici tradizionali e sulle fondamenta di nuove possibili saperi ecologici fondate su un’epistemologia della complessità, del limite e della sostenibilità. Si occupa inoltre degli aspetti legati alle scuole e alla formazione.

Ne fanno parte: Mauro Bonaiuti, Gianni Tamino, Fabiano Miceli

 

SALUTE E DECRESCITA

Il gruppo si occupa di riflettere sulle connessioni tra un modello di sviluppo, fondato su una crescita illimitata e indiscriminata e gli impatti sulla salute delle generazioni presenti e future. Il gruppo è in connessione con la “Rete Sostenibilità e Salute” assieme la quale si impegna a promuovere un’idea di salute intesa non solo come diritto da tutelare, ma anche come bene comune, di cui prendersi cura in modo attivo a partire da un riconoscimento della necessità di un approccio sistemico che ponga al centro la Persona in continuo rapporto con il circostante ambiente fisico e relazionale.

Ne fanno parte: Luciano Mignoli, Gianni Tamino, Roberto Cargnelli

 

DECRESCITA E GENERI

Il gruppo muove dalla consapevolezza che l’ideologia della crescita si basa storicamente su presupposti culturali e antropologici che riguardano anche la definizione di modelli maschili e femminili, l’attribuzione di compiti, la divisione pubblico-privato, la regolamentazione dei rapporti sociali tra i sessi. Si ripropone di ripensare la connessione tra la dimensione quotidiana e domestica delle nostre relazioni e la “invenzione politica” di un altro modello di benessere e di un altro rapporto tra i sessi nella prospettiva di riconciliare personale e collettivo, pubblico e privato, politica e vita quotidiana..

Ne fanno parte: Marco Deriu, Dalma Domeneghini, Roberto Cargnelli