Articoli Documenti Iniziative

SI PUO’ FARE! Rete dei comuni, delle cittadine e dei cittadini per la promozione di buone pratiche per la valorizzazione dei beni comuni e una decrescita mirata al miglioramento della qualità della vita.

fonte: venitaly.vicenzapiu.com Presentata alla cittadinanza il 28 novembre presso il Dipartimento di Sociologia dell’Università di Padova l’iniziativa “Si può fare!”, una rete tra amministrazioni comunali, associazioni, gruppi, cittadine e cittadini per la promozione di buone pratiche di sostenibilità ambientale e di solidarietà sociale nel territorio Veneto: “valorizzazione dei beni comuni e una decrescita mirata al

Articoli Pubblicazioni

Gianni Tamino su Alex Langer (2): La terra in prestito dai nostri figli. Biodiversità e clima. La responsabilità delle politiche globali e di virtuose pratiche locali

  In questi mesi ho notato molte analogie tra quanto scritto da Papa Francesco nell’Enciclica “Laudato si” e vari articoli e interventi di Alexander Langer: si pensi alla “conversione ecologica” (capitolo VI.III), termine utilizzato da Alex già dalla metà degli anni ’80, o “decrescita”, termine oggi molto utilizzato (nei libri di Serge Latouche e dai

Articoli Eventi

Presentazione a Torino del libro Degrowth a Vocabulary for a new era

Mercoledì 9 settembre H 18.15-20.00 VISITA GUIDATA ALLA CAVALLERIZZA REALE H 20.00-21.00 CENA   H 21.15-22.45 PRESENTAZIONE DEL LIBRO DEGROWTH. A VOCABULARY FOR A NEW ERA [Degrowth. A vocabulary for a new era (Routledge, 2015)]   Partecipano: GIACOMO D’ALISA (Università Autonoma di Barcellona, Research & Degrowth e curatore del volume) Dalma Domeneghini (Associazione per la decrescita) Jean Louis Aillon

«L’utopia oggi non consiste affatto nel preconizzare il benessere attraverso la decrescita e il sovvertimento dell’attuale modo di vita; l’utopia consiste nel credere che la crescita della produzione sociale possa ancora condurre a un miglioramento del benessere, che essa sia materialmente possibile» André Gorz, Ecologia e libertà (1977), Orthotes, Napoli, 2015.

Articoli

Giorgos Kallis: Sì, una prosperità senza crescita è possibile

Nel nostro ultimo libro pubblicato in inglese “Decrescita: Un Vocabolario per una Nuova Era” (“Degrowth, a vocabulary for a new era“, ancora non edito in Italia ndr), non solo sosteniamo che la crescita economica stia diventando strutturalmente più difficile da perseguire nelle economie avanzate, ma anche che essa sia socialmente ed ecologicamente insostenibile. Il clima

Articoli

Pierre Tosi: La crescita economica e il progresso tecnologico come illusioni di immortalità

La crescita incontrollata della produzione, sia essa di oggetti o di segni, ha strettamente a che fare con l’insopprimibile desiderio di evitare la morte naturale. In un mondo di schermi illuminati, di immagini cangianti, di impulsi elettrici, i limiti imposti dalla biologia scompaiono, e tra questi la morte innanzitutto. La riappropriazione della dimensione simbolica della

Articoli Documenti

Maurizio Ruzzene: Monete alternative e beni comuni

NUOVE PROSPETTIVE NEL FINANZIAMENTO DELLE ECONOMIE PUBBLICHE, SOLIDALI ED ORIENTATE ALLA CURA. Il livello insostenibile raggiunto dal debito pubblico italiano e l’esigenza di non tagliare ulteriormente i fondi necessari per prendersi cura dei beni e delle condizioni comuni di vita, ci impongono di trovare nuove forme di finanziamento, più sostenibili di quelle esistenti: sia per

Articoli

Mauro Bonaiuti: L’eta della crescita è finita

  La crisi pare infinita, e anche l’ex Segretario Usa al Tesoro parla di “Grande stagnazione”. La proposta degli economisti ortodossi resta quella di promuovere la ripresa della crescita imponendo investimenti in tecnologia -come i Google Glass-, non necessariamente produttivi. Una sorta di “keynesismo terminale” che non tiene conto dei limiti del Pianeta. Il commento