Articoli Eventi Iniziative

CORSO DI FORMAZIONE Verso una società della parsimonia e del benessere

A Morbegno (Sondrio) ogni sabato dal 05/05/2018 al 09/06/2018

Il corso è aperto a tutti coloro che desiderano acquisire strumenti per una valutazione critica dell’attuale modello di sviluppo liberista e per conoscere i principi fondativi della bioeconomia e della decrescita. L’obiettivo è sollecitare un ragionamento sulla complessità dei sistemi sociali ed ecologici e sulla necessità di studiare proposte in grado di rispondere all’insostenibilità dell’attuale

Articoli

Glifosato: intervista di Slow Food a Carlo Modonesi

Con la ricerca «Pesticides and public health: an analysis of the regulatory approach to assessing the carcinogenicity of glyphosate in the European Union» tre ricercatori – appartenenti ad altrettante Ong di Germania, Regno Unito e Austria – hanno messo in discussione il metodo scientifico impiegato dall’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) e dall’Agenzia europea per

Articoli Pubblicazioni

Glifosato – nuova, importante pubblicazione scientifica

  E’ appena uscito in versione digitale ed è in corso di stampa un nuovo articolo sugli effetti del glifosato, a cura di Peter Clausin, Claire Robinson ed Helmut Burtscher-Schaden, tre ricercatori indipendenti attivi rispettivamente in Germania, Regno Unito e Austria. L’articolo si intitola “Pesticidi e salute: un’analisi dell’approccio regolatore per la valutazione della cancerogenicità

Articoli

Appello: Presto sarà troppo tardi? Che fare a breve e a lungo termine?

Incontro con gli studenti alla Ri-maflow, fabbrica recuperata di Trezzano sul Naviglio (Mi), una della più importanti esperienze europee a proposito di critica allo sviluppo, decrescita e conversione ecologica   A novembre, in seguito alla pubblicazione dell’allerta “Domani sarà troppo tardi” di 15.000 scienziati, si è sviluppata una discussione tra decrescenti. Si è deciso di

Articoli Conferenze Eventi

Conferenze internazionali 2018

Agosto e settembre 2018, ma è già possibile inviare i propri contributi.

L’anno in arrivo sarà ricco di eventi internazionali sulla decrescita. Come per il 2012 a Venezia e Montréal, anche nel 2018 si terranno due grandi conferenze al di qua e al di là dell’Atlantico. Si inizierà a Malmö (Svezia, 21-25 agosto) con la 6a Conferenza sulla Decrescita per la Sostenibilità Ecologica e l’Equità Sociale e

Articoli

Oltre Polany … Monete alternative, politica ed economie di cura dei beni comuni.

PRIMA PARTE –           1. Monete alternative e Reti di Scambio e Credito Comunitario. L’analisi delle relazioni che si possono stabilire tra alcuni tipi di monete alternative,  le economie indirizzate alla cura dei beni comuni (cioè le economie pubbliche, solidali ed ecologiche), e gli organi di governo politico, specialmente locali, costituisce l’oggetto principale di questo

Articoli Recensioni

Un orizzonte di pensiero

  Indubbiamente, non c’è idea più radicalmente antagonista di quella di una società della decrescita, perché mette in discussione la stessa nozione di sviluppo inteso come grido di guerra lanciato dal “primo mondo” contro i popoli sbrigativamente definiti “sottosviluppati”, cioè primitivi e inferiori. La controprova è che i movimenti che sostengono l’allentamento della presa dell’economia

Articoli

Una proposta dalla Conferenza di Budapest: la decrescita come progetto politico?

[da Comune-info] Strade, piazze, università, spazi sociali, culturali e di economia sociale: a Budapest la quinta Conferenza internazionale sulla decrescita ha mostrato non solo che quello della decrescita è un movimento sociale e accademico che non smette di crescere, ma che esistono già tanti modi diversi di vivere che rifiutano il dominio del profitto. Si è discusso di

Articoli

Carlo Modonesi: Ecologia del vivere e del pensare: la cultura si mangia

«Di cultura non si vive, vado alla buvette a farmi un panino alla cultura, e comincio dalla Divina Commedia». Pare che la citazione vada ascritta all’ex-Ministro Giulio Tremonti, il quale, nell’autunno del 2010, usò forse quelle parole per colorire con un po’ di sarcasmo la sua massima più nota “la cultura non si mangia”. In una stagione in