Presentazione e storia dell’Associazione per la decrescita.

L’Associazione per la Decrescita è un organizzazione di volontariato composta da un collettivo di persone attive nella promozione culturale, nella riflessione e nella discussione pubblica e nell’azione sociale e politica finalizzata al ripensamento critico dei paradigmi novecenteschi della crescita e dello sviluppo economico e all’esplorazione e promozione di visioni alternative di benessere e di ben vivere, fondate su un’idea di rigenerazione e sostenibiltà ecologica, sociale ed economica.

 

LE TAPPE DI UN PERCORSO

L’Associazione prende le mosse da un nucleo di persone proveniente da una precedente realtà, l’Associazione Antiutilitarista di Critica Sociale, ispirata al movimento francese del M.A.U.S.S. e attiva in Italia tra la fine del 2003 e il 2005. Conclusasi questa esperienza, l’Associazione per la Decrescita muove i primi passi nel corso del 2005 quando si costituisce come libera associazione, forma con la quale continua a operare negli anni successivi. Nel corso del 2011 in relazione all’impegno dell’organizzazione della 3a Conferenza internazionale sulla decrescita, la sostenibilità ecologica e l’equità sociale a Venezia, si struttura in maniera più riconoscibile e si costituisce ufficialmente come Associazione di Promozione Sociale.

 

LO SPIRITO DELL’ASSOCIAZIONE

L’amicizia, la condivisione, la collaborazione, l’affetto e la convivialità rappresentano lo spirito e il collante dell’associazione.
I confini dell’associazione sono porosi. La partecipazione è garantita non solo ai soci ma anche a tutti coloro che sono interessati e disponibili a collaborare a specifici iniziative, progetti o attività.
L’associazione opera a livello nazionale, locale, internazionale, a seconda delle situazioni e dei progetti.
L’associazione è uno strumento al servizio di una più ampia rete di persone e realtà che nei diversi territori danno origine ad iniziative autonome, pur richiamandosi a principi comuni.
L’Associazione valorizza e promuove la progettazione e la conduzione di attività di partnership e di rete con altre persone, associazioni, movimenti e istituzioni.
L’associazione è pienamente autonoma dai centri di potere politico e da ogni altra diversa organizzazione. Nella sua autonomia ricerca rapporti e instaura relazioni con quante altre e diverse organizzazioni perseguono fini analoghi. L’associazione intende promuovere nel più totale rispetto dell’autonomia reciproca, l’incontro e il confronto e l’iniziativa comune tra tutte le organizzazioni politiche e sociali che operano in qualsiasi campo e dimensione per il cambiamento democratico in direzione della sostenibilità ambientale, dell’equità sociale e della costruzione di forme di economia fondate sul senso del limite e sul principio della solidarietà.